Narrativa straniera

La pista di ghiaccio di Roberto Bolano

Tre voci, a capitoli alternati, raccontano la stessa storia vista da prospettive differenti. Un funzionario comunale, uno scrittore fallito e un messicano che lavora in nero: i primi due legati dall’amore verso la stessa donna, il terzo, spettatore inconsapevole dei fatti. Incontri, giornate vuote, illusioni, motivazioni effimere: la storia si dipana attorno a personaggi quasi inconsistenti e sullo sfondo un’omicidio compiuto per motivi futili che serve quasi esclusivamente a far emergere la fragilità dei sentimenti. Sempre presente la sotterranea consapevolezza della labilità della vita.

“Dicono che l’amore rende generose le persone. Non so, non so; quanto a me, mi rese generoso con Nuria, e basta. Col resto della gente diventai diffidente ed egoista, meschino, maligno, forse perchè ero consapevole del mio tesoro e lo paragonavo al marciume che avvolgeva tutti loro.”

Mi è piaciuto

Ma ho faticato ad abituarmi al lento ritmo narrativo del romanzo. La vicenda, ambientata in una città balneare, sembra girare con ritmi concentrici attorno a personaggi concentrati esclusivamente sulla propria vita e sull’ineluttabilità della stessa. Piacevole ma poco affine ai miei gusti.

Voto 3/5


Titolo La pista di ghiaccio

Autore Roberto Bolano

Paese Cile

Editore Sellerio, 2004

Numero pagine 228
Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *