Narrativa italiana

Idda di Michela Marzano

La scoperta che Annie, la madre di Pierre il suo convivente, è affetta da disturbo neuro degenerativo, costringe Ale a prendere in mano la situazione e a cercare una struttura dove possa essere accudita. Insieme a Pierre deve occuparsi anche di svuotare l’appartamento della donna; spulciando tra i documenti Ale scopre una fitta corrispondenza tra Annie e Jean, il marito morto da anni, dalla quale traspare un amore tenero, esclusivo ed autentico, sia l’uno verso l’altro, che nei confronti del piccolo Pierre. Ale è stupita perché Pierre afferma di avere avuto con la madre rapporti molto freddi.

Durante le frequenti visite ad Annie il rapporto di Ale verso l’anziana diventa di volta in volta più stretto e sebbene la donna, a causa della demenza senile, non sia spesso in grado di seguire un discorso coerente, Ale si affeziona a lei. Gli incontri con la suocera che lentamente sprofonda nell’oblio, risvegliano in Ale, che ha perso la mamma tanti anni prima, ricordi che credeva dimenticati: la sua infanzia, le liti tra i genitori e il terribile incidente che ha causato la morte di sua madre e soprattutto il suo rancore mai sopito verso il padre.

“Ci sono cose che, sebbene l’amore che ci lega a una persona sia più profondo di un oceano, non possono essere nè dette nè spiegate. Nemmeno la persona che amiamo può ripagarci dei torti dell’esistenza. Lo sbaglio peggiore che si può commettere è attribuirle il potere di riparare la nostra vita. Ma ci sono anche cose che dovrebbero sempre essere dette, pure se mancano le parole e si è certi di non essere capiti.”

Mi è piaciuto

Ho letto Idda di Michela Marzano in un pomeriggio. Non riuscivo a staccarmi dalla lettura di queste pagine così struggenti che trattano un argomento difficile da affrontare nella vita di tutti i giorni, quali la malattia degenerativa di un genitore. Lungo tutto il racconto è il silenzio il tema centrale: quello tra Pierre e sua madre, tra Annie e il marito, tra Ale e suo padre, tra Pierre e Ale. Un silenzio assordante nel quale nessuno osa scoprirsi sino in fondo. Una lettura che commuove.

Voto: 5/5

È piaciuto a Renata? Leggi la sua recensione di Idda di Michela Marzano.


Titolo Idda

Autore Michela Marzano

Paese Italia

Editore Einaudi, 2018

Numero pagine 232

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *