Narrativa straniera

Tutta la verità su Ruth Malone di Emma Flint

Una mattina Ruth Malone non trova i suoi bambini nei lettini dove li aveva lasciati la sera prima. E’ l’inizio di un incubo per qualsiasi madre, ma per Ruth è diverso perchè al dolore si aggiunge il senso di oppressione: tutti sono convinti che sia esclusivamente colpa sua e il suo aspetto fisico , il modo in cui si veste e il suo stile di vita, attirano su di lei solo disapprovazione.

E’ un’adultera, una poco di buono, una madre poco amorevole che la notte lascia i bambini soli in casa per andare nei locali con uomini ogni volta diversi. Ruth continua a ripetere che qualcuno ha fatto del male ai suoi bambini e che lei non ha nessuna colpa. Nessuno le crede. Per i vicini, la polizia, la stampa e l’opinione pubblica lei è colpevole della morte dei suoi bambini e per questo crimine deve essere condannata.

“E poi comprese che, nonostante tutto, quel genere di scelta morale dipendeva solo dalle priorità che ci si davano, dalle cose importanti che uno teneva sempre presenti nella propria mente. Non era una vera scelta, dopotutto.”

Mi è piaciuto

Un giallo tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto negli Stati Uniti  che dipinge un quadro molto realistico degli anni sessanta dove perbenismo e contraddizioni emergono prepotentemente. Unico appunto, seppur lieve, i primi capitoli risultano un po’ lenti e la storia sembra immobile. Bastano però poche pagine e hai solo voglia di sapere se Ruth sia o no colpevole.

Voto: 4/5


Titolo Tutta la verità su Ruth Malone

Autore Emma Flint

Paese Gran Bretagna

Editore Piemme, 2019

Numero pagine 329

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *