Gialli nordici

Il tribunale degli uccelli di Agnes Ravatn

Allis Hagton ha dovuto abbandonare il suo lavoro in TV a causa di uno scandalo che l’ha vista protagonista. Vuole fuggire da tutto e da tutti e nascondersi dove nessuno possa riconoscerla. Il lavoro di tuttofare che accetta in una casa sperduta sulle rive di un lago e attorniata nei boschi è quello che ci vuole, qualcosa di completamente diverso che lei accetta come l’occasione per espiare la propria colpa.

La costante convivenza con il taciturno e ambiguo padrone di casa , Sigurd Bagge, non è per niente facile. Con fatica Allis riesce ad aprire una breccia nel mutismo di Sigurd che alla fine le confida la ragione del suo dolore. Ma l’uomo nasconde qualcosa di terribile che non ha ancora svelato e scoprirlo diventa un pericolo.

Non avevo mai pensato che un cambiamento fosse possibile, Non per mia iniziativa, in ogni caso. A volte mi ero cullata in quell’idea, ma altrettanto spesso la trovavo deprimente, considerato quanto poco ci credessi. Adesso invece… Impegnarmi in questo: nel lavoro in giardino. Ripulirlo, far crescere qualcosa. Era qui la salvezza, qui avrei potuto creare un nuovo io, dare forma a un’identità coerente. Ripulirmi, liberarmi dalla colpa, un cuore puro.”

Mi è piaciuto

Molto brava Agnes Ravatn sullo sfondo del maestoso paesaggio nordico, nel creare una continua tensione, mescolando leggende nordiche e sentimenti inespressi, con uno stile di scrittura asciutto e immediato.

Voto: 4/5


Titolo Il tribunale degli uccelli

Autore Agnes Ravatn

Paese Norvegia

Editore Marsilio, 2019

Numero pagine 205

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *