Narrativa italiana

La prima vera bugia di Marina Mander

Luca è un bambino di circa nove anni che vive con il suo gatto Blu e la madre, una donna piena di fragilità e infelicità. Quando una mattina la mamma non si sveglia più Luca non può fare a meno di colpevolizzarsi e, terrorizzato all’idea di finire in un orfanotrofio, si ingegna nella cura dei dettagli della propria persona per evitare che gli altri si accorgano di quanto accaduto e tutto scorra come prima.

Con lo spirito d’iniziativa e la fantasia che lo contraddistinguono tiene dolorosamente in piedi per alcuni giorni la sua prima grande bugia: fare finta che non sia accaduto nulla.

Se le persone sono felici, non muoiono così, a caso.
Al massimo muoiono per un incidente, ma non di sonno.
Forse mamma è morta di mal di cuore, perché né io né gli altri abbiamo saputo volerle abbastanza bene. Forse non sono stato capace di farla restare nella mia vita, di farla vivere almeno per me. Forse non valgo un granché, né per lei né per nessuno.”

Mi è piaciuto.

Un romanzo doloroso e dolente che attraverso una scrittura dall’apparenza semplice racconta la solitudine di un bambino di fronte ad un evento tanto tragico. Un bambino adulto da sempre. Un romanzo che scorre veloce ma in cui le parole pesano.

Voto: 3/5


Titolo La prima vera bugia

Autore Marina Mander

Paese Italia

Editore el at., 2011

Numero pagine 130

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *