// chat bot
Recensione di Piazza Fontana di Carlo Lucarelli
Fatti e personaggi

Piazza Fontana di Carlo Lucarelli

Il 12 dicembre 1969 è stato uno dei giorni più bui della storia italiana. Altrettanto bui sono stati i cinquanta anni trascorsi e i dieci processi svolti, che non sono stati in grado di consegnare i nomi dei colpevoli alle famiglie dei diciassette morti e ottantasei feriti dell’attentato alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana a Milano. 

L’ordigno lasciato sotto il tavolo nel salone centrale della Banca, insieme ad altri che esplosero o che vennero ritrovati inesplosi, faceva parte della “strategia della tensione” che mirava ad impedire quella che secondo i suoi ideatori era una svolta comunista in Italia e creare “un nuovo panorama, un nuovo panorama attraverso il terrore, colpendo innocenti.”

Quando si pensa a una strage come quella di piazza Fontana di solito si finisce sempre per contare solo i morti e i feriti, Ma non ci sono soltanto loro. Non sono soltanto le persone che sono state colpite fisicamente dalla bomba ad essere state straziate e massacrate, a piazza Fontana come in tutti gli altri luoghi in cui è successo.”

Mi è piaciuto.

Con Piazza Fontana, in poche pagine Carlo Lucarelli recupera la memoria di quei giorni in un faticoso percorso tra testimonianze, indagini, processi e depistaggi mentre in appendice Nicola Biondo ripercorre la cronologia degli avvenimenti e offre una nutrita bibliografia e filmografia sull’argomento.

Voto: 5/5


Titolo Piazza Fontana

Autore Carlo Lucarelli

Paese Italia

Editore Einaudi, 2019

Numero pagine 120

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *