Narrativa straniera

Binario Sette di Louise Doughty

Una donna vaga nella stazione di Petersborough: di giorno osserva i pendolari che si muovono frettolosi tra le banchine dei binari, di notte spia il lavoro dei ferrovieri impegnati nei lavori di manutenzione. È attratta in modo particolare dal binario 7 anche se non riesce a capire il perché.

La donna si chiama Lisa Evans ed è morta da mesi. Linda non ricorda nulla della sua morte, non sa se si è suicidata oppure è stata uccisa. Per questo motivo il suo fantasma si aggira tra i binari della stazione.

E’ il suicidio di un uomo al binario sette a scuotere Lisa dal suo torpore, la donna inizia a ripercorrere il periodo antecedente la sua morte e a ricordare la sua relazione con Matthew, l’avvenente medico del Pronto Soccorso del City Care Centre, di cui era innamorata.

Come in un puzzle, Lisa ricostruisce la sua storia d’amore che da appassionata e romantica, giorno dopo giorno, assume i contorni di un rapporto violento e asfissiante. Matthew non è l’uomo innamorato e amorevole dei primi tempi, si è trasformato in un despota che è riuscito ad annientarla e a renderla succube del suo amore malato.

Lisa si è suicidata perché stremata dalla violenza psicologica di Matthew oppure l’uomo l’ha uccisa per liberarsi di lei?

“Ogni rapporto è un atto di equilibrio, in fin dei conti, due individui appollaiati alle estremità opposte di un’altalena.”

Mi è piaciuto

Una storia sempre in bilico tra giallo e indagine psicologica, una relazione tormentata ricostruita pezzo dopo pezzo che forse avrei apprezzato di più senza la presenza di spiriti e fantasmi.

Voto: 3/5


Titolo Binario Sette

Autore Louise Doughty

Paese Gran Bretagna

Editore Bollati Boringhieri, 2020

Numero pagine 440

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *