// chat bot
Narrativa italiana

La forma del silenzio di Stefano Corbetta

Leo è un bambino sordo e ha solo sei anni. In casa parla la lingua dei segni, con sua sorella Anna usa una sorta di linguaggio segreto, con le mani traccia in aria segni veloci continuando a fissarla e lei è quasi sempre in grado di capirlo.

È tempo di iniziare la scuola e i genitori di Leo lo mandano a Milano, al Tarra, un istituto frequentato da bambini sordi dove deve rimanere in convitto per tutta la settimana, potrà tornare a casa solo durante il weekend.

A Leo non piace rimanere lontano dalla sua famiglia, rinchiuso in un posto dove non è permesso usare la lingua dei segni e Anna, che ama suo fratello, non può fare molto per lui, è solo una ragazzina di quattordici anni. Quando una sera d’inverno Leo improvvisamente scompare dall’istituto Tarra, Anna non si dà pace, suo fratello le ha più volte fatto capire di non essere felice e lei si sente responsabile.

Diciannove anni dopo Anna è diventata un’insegnante della lingua dei segni e nel suo studio si presenta un uomo che le rivela una verità sconvolgente. Lui sa cosa è successo a suo fratello.

“Aveva sempre pensato che ci dovesse essere una proporzione tra la portata della perdita e il dolore che ne conseguiva, come se la sofferenza fosse legittimata soltanto nella sua esternazione.”

Mi è piaciuto

Un noir delicato e struggente che avvicina a un mondo ai più sconosciuto, quello delle persone sorde. Una tecnica di scrittura con flashback continui che coinvolge e spinge a continuare la lettura. Una storia che parla di amore, di sensi di colpa e di comprensione.

Voto: 5/5


Titolo La forma del silenzio

Autore Stefano Corbetta

Paese Italia

Editore Ponte alle Grazie, 2020

Numero pagine 230

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *