Fatti e personaggi

Le incredibili avventure delle piante viaggiatrici di Katia Astafieff

Ogni pianta ha una sua storia. Dieci capitoli per raccontare il viaggio avventuroso di piante arrivate in Europa grazie a botanici illuminati e lungimiranti, che hanno spesso affrontato viaggi pericolosi pur di riportare in patria semi e piante sconosciute.

In una Cina ostile agli stranieri, Robert Fortune è costretto a travestirsi da mandarino con tanto di codino, per poter girare indisturbato tra le piantagioni di tè. Nel 1711 Amédée Frézier, inviato in missione segreta in Cile per studiare le fortificazioni portuali della corona spagnola, scopre una fragola gigante sconosciuta in Europa, e due anni dopo quando ritorna in patria, porta con sé alcune piantine che, purtroppo, durante i sei mesi di navigazione, muoiono quasi tutte. Se ne salvarono solo cinque.

Sono solo due delle incredibili storie di piante che ormai conosciamo come il tabacco, il rabarbaro o le sequoie. Ma sappiamo il viaggio avventuroso che ognuna di loro ha fatto per arrivare a noi?

“Immaginate una vita senza marmellata di fragole, senza pasticcini alla fragola e senza fragole con la panna. Esiste persino una ricetta di testicoli di tacchino su un carpaccio di fragole, ma in questo caso passo il turno…”

Mi è piaciuto

perché, con uno stile avvincente e moderno, riesce ad avvicinare il lettore al mondo della botanica. Dieci storie, ricche di aneddoti e riferimenti storici, per far conoscere il lungo viaggio che queste piante hanno compiuto per arrivare sino a noi.

Voto: 4/5


Titolo Le incredibili avventure delle piante viaggiatrici

Autore Katia Astafieff

Paese Francia

Editore Add Editore, 2020

Numero pagine 183

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *