Narrativa straniera

Nato da nessuna donna di Franck Bouysse

Rose è una ragazza di campagna. Vive con i genitori e le tre sorelle in una vecchia e malandata fattoria. Quattro figlie nate a un anno di distanza una dall’altra sono per Onésime, suo padre, un grande problema. Servono braccia per lavorare in campagna.

Spinto dalla miseria, Onésime accetta di vendere Rose a un uomo che conosce a malapena. A Les Forges, un castello immerso nella foresta, Rose dovrà occuparsi della cucina e della casa, ma una volta arrivata la ragazza si rende conto di essere solo una delle tante proprietà di Charles, l’uomo che l’ha comprata, e di sua madre, una vecchia arcigna e crudele.

Tutti i tentativi di Rose di sottrarsi al suo destino falliranno miseramente e, dopo aver subito soprusi e violenze, per lei si apriranno le porte del manicomio.

“Le femmine non valgono molto per i contadini, o almeno non sono ciò che i genitori si aspettano per mandare avanti la fattoria, perché servono braccia e, tra le gambe, il necessario per dare il proprio nome al tempo che passa, e io e le mie sorelle non abbiamo avuto mai niente del genere tra le gambe.”

Mi è piaciuto

Un romanzo che descrive in toni lirici, a volte cupi, un mondo dove il valore delle donne è nettamente inferiore a quello degli uomini e il male e la violenza sovrastano il bene. La conclusione della vicenda che sembra ovvia sin dal principio, sorprende inaspettatamente nelle ultime pagine.

Voto: 4/5


Titolo Nato da nessuna donna

Autore Franck Bouysse

Paese Francia

Editore Neri Pozza, 2020

Numero pagine 268

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *