Thriller

La mia prediletta di Romy Hausmann

Al numero per le emergenze arriva una chiamata da un automobilista che dice di avere investito una giovane donna lungo una strada che attraversa un bosco nei dintorni di Cham. Il personale medico giunto sul luogo dell’incidente trova la donna a terra priva di sensi. Al suo fianco una bambina. Il guidatore dell’autovettura invece è sparito, probabilmente sopraffatto dal senso di colpa per l’incidente. La donna non ha con sé i documenti e la bambina conosce solamente il nome della madre: Lena. Non è in grado di altre indicazioni, se non che hanno sempre vissuto rinchiuse in una capanna nel bosco insieme al fratellino, lasciato ad occuparsi di pulire il tappeto dalle macchie del sangue del padre ucciso “per sbaglio”.

Trascorsa qualche ora dall’incidente, il telefono squilla a casa dei coniugi Beck. Il commissario capo Gerd Bruhling, che da quattordici anni cerca di scoprire cosa sia successo a Lena Beck, di cui si sono perse le tracce sulla strada verso casa al rientro da una festa, li avvisa del ritrovamento della giovane donna che porta lo stesso nome della ragazza scomparsa. La speranza di poter riabbracciare la figlia, che ormai si era quasi affievolita, si riaccende immediatamente ma la realtà si rivela ancora più complessa di quello che i due genitori avrebbero mai potuto immaginare.

Deglutisco, cercando di mandare giù il groppo in gola. la notizia e il suo significato, e quasi quattordici maldetti anni. Centinaia di volte io e Karin avevamo fatto morire Lena nei modi più atroci, torturandoci con migliaia di possibilità. Dopo un po’, nelle nostre ipotesi, avevamo cominciato a tralasciarne solo una: e se squillasse il telefono e ci dicessero che l’hanno trovata viva?”

Mi è piaciuto

perché è un thriller che racchiude vari piani narrativi, tutti affrontati dall’autrice con grande capacità introspettiva. La lentezza della narrazione, frammentata nelle voci apparentemente fredde e impersonali dei protagonisti principali, acuisce il senso di mistero ed inquietudine, rendendo la storia ancora più avvincente.

Voto: 4/5


Titolo La mia prediletta

Autore Romy Hausmann

Paese Germania

Editore Giunti, 2020

Numero pagine 380

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *