Narrativa italiana

Le streghe bruciano al rogo di Maria Letizia Grossi

‘Le streghe bruciano al rogo’ è il messaggio sibillino scritto sul retro di una vecchia cartolina che Eugenia Ortesi ha trovato nella cassetta della posta. La donna, una scrittrice è spaventata e si rivolge al commissariato di Firenze.

Valeria Bardi, responsabile del commissariato, si fida del suo intuito e della sua proverbiale memoria. Non è stato commesso alcun omicidio, ma lei si preoccupa immediatamente perché si ricorda di un messaggio analogo ritrovato nel corso delle indagini per un omicidio avvenuto mesi prima a Ferrara, dove una giovane donna è morta bruciata viva in un incidendo doloso.

E il paesaggio ritratto nella cartolina, una veduta di Ripalta, paese dell’Irpinia, accomuna la commissaria alla scrittrice. Entrambe sono infatti originarie della zona.

E’ lì che bisogna indagare e le indagini porteranno Valeria Bardi a scoprire leggende e fatti atroci che affondano le loro radici nel passato.

“Ma i simboli che inventiamo sono efficaci, influenzano le nostre emozioni. La nostra mente continua a stupirmi, nessuno sa tutto quello che riesce a generare. Tante cose passano tra sentimenti e ormoni, tra pensieri, occhi e mani. Uno sguardo amorevole male non può fare.”

Mi è piaciuto

Una protagonista insolita, personaggi ironici e una storia che mescola crimini compiuti nel presente con le leggende del passato.

Voto: 3/5


Titolo Le streghe bruciano al rogo

Autore Maria Letizia Grossi

Paese Italia

Editore Giunti, 2021

Numero pagine 255

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *