Narrativa straniera

Natura morta di Louise Penny

A Three Pines, un tranquillo villaggio dei Distretti Orientali del Québec, l’anziana Miss Jane Neal viene trovata morta nella radura di un bosco di aceri e betulle.

L’ispettore capo Armand Gamache della Sureté du Québec, inviato sul posto si trova a dover risolvere un dilemma. L’ex maestra del villaggio è stata uccisa volontariamente o è rimasta vittima di una pallottola vagante? In quella zona ogni anno cacciatori improvvisati impallinano mucche, cavalli e animali domestici e, a volte, anche esseri umani.

L’ispettore Gamache non si lascia fuorviare dalla natura incontaminata che lo circonda né dagli apparenti rapporti idilliaci tra gli abitanti del villaggio. Osserva, ascolta, riflette e infine scopre segreti e sentimenti nascosti e arriva infine a scoprire l’assassino dell’innocua Jane Neal.

“La colpa è nostra, solo e soltanto nostra. Non del fato, non dei geni, non della sfortuna, e certamente non di mamma e papà. Siamo noi, in fin dei conti: noi e le nostre scelte.”

Mi è piaciuto

perché è un giallo intrigante che si svela solo alla fine con un protagonista, Armand Gamache, che osserva, ascolta, riflette. E infine scova l’assassino.

Voto: 4/5


Titolo Natura morta

Autore Louise Penny

Paese Canada

Editore Einaudi, 2022

Numero pagine 408

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando questo link una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.