Narrativa straniera

La ragazza invisibile di Lisa Jewell

Il passato di Saffyre non è stato indolore. In tanti, per motivi diversi, l’hanno abbandonata e a diciassette anni vive a Hampstead con suo zio Aaron, l’unico familiare che le è rimasto. All’età di dieci anni le è accaduta una cosa che l’ha segnata indelebilmente. A seguito di gesti di autolesionismo ha iniziato le sedute dal dott. Fours, che sin da subito ha saputo entrare in connessione con lei. Da quando anche lui l’ha abbandonata asserendo che la terapia è tecnicamente terminata Saffyre, incapace di staccarsi, lo pedina e osserva lui e la sua famiglia attraverso le finestre del loro appartamento.

Per consentire al marito di realizzarsi professionalmente, Cate ha trascurato la sua carriera e anche se stessa. La cura dei figli e del menage familiare grava unicamente sulle sue spalle. Roan è troppo occupato con i suoi giovani pazienti problematici per poter pensare alle varie incombenze quotidiane. Il loro matrimonio sembra aver superato anche il difficile periodo di crisi di cui Cate si assume tutta la responsabilità. Fortunatamente Roan ha perdonato la sua gelosia e tutto sembra essere tornato alla normalità. A breve i lavori di ristrutturazione della loro casa termineranno, devono restare ancora per poco nella casa che hanno preso in affitto ad Hampstead, il quartiere che sulla carta a Cate sembrava affascinante tanto quanto ora le appare minaccioso.  

Owen Pick non riesce proprio a capire perché due sue studentesse lo accusino di comportamento improprio, in fin dei conti sono state loro a insistere perché partecipasse alla festa scolastica. Da quando è stato sospeso dall’insegnamento trascorre le sue giornate nell’appartamento di sua zia Tessie, cercando online consigli su come discolparsi dalle ignobili accuse che gli vengono mosse. Anche i vicini si sono fatti un’idea sbagliata su di lui, tanto da segnarlo alla polizia come l’aggressore che si aggira per Hampstead aggredendo giovani donne.

Di giorno ero Saffyre Maddox, un po’ sulle sue ma benvoluta, gentile, brava a scuola. Di notte mi trasformavo in una creatura notturna, l’equivalente umano di una volpe. Il mio superpotere era l’invisibilità. In classe e a ricreazione ero sotto gli occhi di tutti, ma di notte smettevo di esistere, diventavo The Invisible Girl, la ragazza invisibile.”

Mi è piaciuto

perché la costruzione psicologica dei personaggi è approfondita e accurata. La narrazione scorre in modo avvolgente nonostante la trama sia complessa e strutturata con intrecci articolati. Privo dell’intensità che caratterizza i thriller, risulta però molto interessante per l’analisi psicologica e sociale.

Voto: 3/5


Titolo La ragazza invisibile

Autore Lisa Jewell

Paese Gran Bretagna

Editore Neri Pozza Editore, 2022

Numero pagine 325

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando questo link una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.