Narrativa italiana

La confraternita della rosa nera di Riccardo De Palo

Un parco di un piccolo hotel della Val Gardena con i suoi sentieri curati e un belvedere è il luogo del ritrovamento del cadavere di una giovane donna; i numerosi cespugli delle più diverse varietà di rose rare che abbelliscono il giardino e su cui è caduto il corpo sembrano del tutto irrilevanti per le indagini. Invece le rose avranno un ruolo determinante per le indagini e insieme agli orologi saranno il fil rouge che percorre tutta la vicenda. Lo scoprirà presto l’inusuale ispettore Moroder che districandosi tra segreti e depistaggi faticherà ad arrivare alla soluzione del caso e a svelare cosa sia realmente accaduto ad Anne Rose.

Se qualcuno vuole nascondersi, basta che resti in evidenza, proprio là, davanti a te, dove non l’avresti cercato mai.

Mi è piaciuto

Mi è piaciuto, ma non mi ha convinto sino in fondo. Se da un lato lo stile è piacevole, molto interessanti i numerosi riferimenti storici e la figura dell’ispettore Moroder simpatica e ancorata alla realtà, dall’altra alcune descrizioni mi sono sembrate poco credibili e le continue citazioni – di canzoni, di film, di libri – risultano alla fine un po’ eccessive.

 

Voto 3/5


Titolo La confraternita della rosa nera

Autore Riccardo De Palo

Paese Italia

Editore Marsilio, 2018

Numero pagine 151

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *