Narrativa italiana

Fortunato di Bruno Larosa

Fortunato Ardore è un uomo semplice, legato alla sua famiglia. Nato come viene comunemente chiamato, è soprattutto un uomo onesto la cui vita viene sconvolta la notte in cui il commissario di polizia Giovanni Valenti e la sua squadra irrompono nella sua abitazione e lo arrestano accusandolo di essere un capo della ‘ndrangheta.

La sua difesa, dapprima affidata a un legale d’ufficio, viene poco dopo assunta da Guido Castiglione, cugino di Fortunato che, nato a Locri, da anni si è trasferito a Napoli dove si occupa di processi penali. L’avvocato Castiglione, un penalista professionale e molto critico nei confronti della giustizia e di chi l’amministra, è convinto dell’innocenza di Fortunato, ma è altresì conscio del fatto che la ricerca della verità non sia il fine ultimo della giustizia.

La complessa vicenda giudiziaria si complica ulteriormente quando il commissario Valenti viene ucciso in circostanze poco chiare e tutti gli sforzi dell’avvocato Castiglione sembrano cozzare contro la reticenza di un ambiente chiuso e ostile.

“A nessuno importa se l’accusa a Nato è vera; sono già tutti convinti che lo sia. Ti rendi conto che la verità è già stata creata, accettata, condivisa, e che quindi sarà difficile contrastarla?”

Mi è piaciuto

perché si tratta di un giallo giudiziario perfetto e accurato, da cui traspare una profonda conoscenza del sistema giudiziario italiano e della Locride. Una vicenda umana e giudiziaria che mette in evidenza i punti deboli della giustizia italiana.

Voto: 4/5


Titolo Fortunato

Autore Bruno Larosa

Paese Italia

Editore Ronzani Editore

Numero pagine 339

Se siete interessati ad acquistare questo libro noi vi suggeriamo di preferire le piccole librerie indipendenti. Se però avete necessità di acquistarlo online, usando il link qui sotto una piccola percentuale del prezzo ci verrà accreditata permettendoci di seguire la nostra passione e acquistare altri libri da consigliarvi. Grazie!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *